Chi sta meglio.

giugno 8, 2016

 

Matteo Renzi

 

Mi spiegate perché noi non siamo in grado di esprimere candidature giovani e competenti? ” pare abbia chiesto ad un tratto l’innervosito Matteo Renzi, constatando solo lunedì pomeriggio come le candidature della torinese Chiara Appendino e della romana Virginia Raggi fossero tali. Beh, la risposta è che forse il Movimento Cinquestelle in questi anni ha imparato qualcosa. Ha imparato, ad esempio, che tutti possono essere eletti, ma è meglio se sono eletti quelli  dotati di un po’ di cervello e di competenza: non che debbano essere scienziati di chiara fama, ma  che siano almeno  preparati su alcuni argomenti  e  conoscano bene la città dove vivono. Questo spiega certe frettolose retromarce : a Milano, ad esempio, dove si sono resi conto che la loro candidata “scelta dalla rete” ( e dunque dal nulla) avrebbe preso sicuri schiaffoni da chiunque. Hanno rimediato assai goffamente, come potevano:  il candidato preso dalla panchina non era anch’esso  un fulmine di guerra ( ed i milanesi l’han capito), eppure anche lì  la faticosa marcia grillina per selezionare  i migliori pare essere iniziata. E pensare che solo tre anni fa sembrava  normale agli attivisti aver mandato in parlamento ufologi, cuochi autodidatti, esperti   in scie chimiche ed in urina, famiglie al competo con mamma infermiera eletta al Senato e figlio disoccupato eletto alla Camera. In tre anni qualcosa è cambiato, e non solo per la recente morte di Casaleggio. Lo stesso Grillo si deve essere  reso conto dell’ impresentabilità  del branco iniziale, e forse ha preso le distanze  per permetterne la purgazione: avesse continuato a sparare iperboli dai palchi elettorali, avrebbe solo proseguito nel creare orde di suoi emuli, tanto urlanti quanto semianalfabeti. Intendiamoci: l’aver spinto in alto un Crimi ed una Lombardi,  una Taverna ed un Di Stefano, rappresenta  una castroneria difficile da far dimenticare agli italiani. Ma se pensiamo che nel PD c’è chi ancora ritiene geniali una Morani ed una Moretti: beh, allora il Movimento Cinquestelle sta già meglio, molto meglio. Detto da me è davvero sconcertante, lo so.

State bene.

Ghino La Ganga

2 Responses to “Chi sta meglio.”

  1. dmitri Says:

    Vorrei essere contagiato dal suo ottimismo.

    • anskijeghino Says:

      @dmitri:
      non è ottimismo, semmai una constatazione.
      Mi aspetto comunque e sempre dei peggioramenti: il capitale umano italiano è quello che conosciamo, non facciamoci illusioni.
      Stia bene.
      Ghino La Ganga


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: