Analisi del voto.

giugno 21, 2016

Appendino & Raggi

 

 

Alla fine, vinci se presenti dei candidati decenti e non troppo vecchi. Poi però chi li ha votati vuole vedere dei risultati in pochi mesi. Se non li vede, cambia subito idea e  maledice i neoeletti: i lunghi tempi di un’azione amministrativa non sono più comprensibili per chi, ormai, vuol fare tutto in due clic o in un touch. Si diceva che per l’italiano il voto era come la mamma: immutabile. A giudicare dagli insulti più ricorrenti, il secondo pilastro era già crollato da tempo.

State bene.

Ghino La Ganga