Don Zozzeo 1.

ottobre 21, 2016

Antonio campo Dall'Orto

Antonio campo Dall’Orto

Antonio Campo Dall’Orto sembra sempre avvolto da uno strano torpore. Poveretto. Un po’ è fatto congenito. Un po’ dipende dalla sua antica frequentazione di Giorgia Surina: una che dopo due minuti di conversazione avrebbe rincoglionito anche Einstein. Io dunque rivolgo ad Antonio Campo Dall’Orto una prece:  lo esorto affinché egli si scuota,  commissionando subito ai suoi sottoposti Rai una fiction. Questa fiction deve avere come protagonisti:

a)un prete di Palermo sedicente esorcista, il quale zompa addosso a donne che si presumono invasate, di qualunque età esse siano, e chiama le copule sessuali alle quali le sottopone “preghiere di guarigione“;

b) un colonnello dell’esercito anch’egli di Palermo, assai religioso e credente, il quale, alle donne presunte invasate che si lamentano delle mani addosso del sacerdote, lancia massime come: ” è lo dimonnio della lussuria che hai dentro a condizionarti, lascia fare  allo prete ed anche un po’ a me“;

c) un gruppo di donne di qualsivoglia età e sedicenti invasate, possibilmente del sud: così si ambienta tutto lì, tra Palermo e Napoli, riciclando i set di Montalbano ed i dialoghi di Un posto al sole .

Per la la fiction non si devono pagare nemmeno diritti: è tutto sui giornali di oggi.  Per scrivere i plot delle serie seguenti basta attendere gli aggiornamenti giudiziari. Suvvìa, Antonio. Muoviti. Sei diventato un adulto. Credi in te stesso, smetti di credere in Matilde Bernabei.

State bene.

Ghino La Ganga

P.s. : Però almeno sul titolo voglio i diritti. L’ho pure cambiato, Don Zozzeo mi sembra più incisivo. Eh.