Born in the early days.

novembre 10, 2016

brucespringsteen_color

 

Una domanda: perché il sessantasettenne Bruce Springsteen  si ostina a  cantare quella provincia americana, della quale in settantadue ore si è scoperto non capire un accidente?

State bene.

Ghino La Ganga

7 Responses to “Born in the early days.”

  1. uoitiua Says:

    Beh, lui è del New Jersey e nel New Jersey ha vinto la Clintòn.

  2. uoitiua Says:

    Ah ok. Però appunto per me l’ha capita, che la trovi affascinante, poetica e romantica, quello per me è un mistero.
    Oppure, altra lettura, la sfrutta, e fa benissimo. Loro si stofano di distillati dolci e fanno i cretini, e lui con le loro storie, ci fa gli schei. Gli italoamericani se la cavano sempre nei confronti dei waspi.
    Fa bene Trumpo a non volere più gli immigrati, tu sei un waspo povero e ignorante, e gli altri si prendono gioco di te.


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: