I favolosi anni settanta.

gennaio 30, 2017

 

Sul Carlino Rimini di ieri (http://www.ilrestodelcarlino.it/rimini/cronaca/fellini-dossier-cia-1.2853725)  è apparso un articolo secondo il quale Federico Fellini fu spiato dalla CIA. Ciò sarebbe accaduto  nel  1975, quando il regista  si recò ad un convegno sull’esoterismo in Colombia: convegno al quale parteciparono pure Gabriel Garcia Marquez, Carlos Castaneda ed Uri Geller. E’ evidente che in Sudamerica la CIA,  nella pause tra un golpe e l’altro, non aveva proprio un cazzo da fare per riempire le giornate. Peraltro, anche Fellini doveva avere parecchio tempo libero. Non riesco ad immaginare qualcosa di più insensato dell’andare fino a Bogotà per confrontarsi con uno scrittore che ci metteva tre pagine per dire il giorno della settimana , con un antropologo fissato con  sciamani e stregoni, e con un tizio che  piegava i cucchiaini pensandoci su. Bah.

State bene.

Ghino La Ganga

Annunci

A simple explanation.

gennaio 22, 2017

Madonna

Madonna

 

Poi un giorno, con calma, qualcuno mi spiegherà quale donna americana si senta rappresentata da una sessantenne dal viso stravolto dalle plastiche, che faticosamente legge un discorso scritto ed infarcito di “fuck you“, tenendo gli occhi semichiusi come chi stenta a smaltire l’ultimo apericena e muovendosi di conseguenza quando attacca la musica. Se poi mi verrà spiegato che tante donne americane si sentono da lei rappresentate, allora le stesse smettano di chiedere in giro perché  Donald Trump ha vinto. Grazie.

State bene.

Ghino La Ganga

Nel paese dei pagliacci.

gennaio 20, 2017

Con i sismologi che ti spiegano come è stato il terremoto dell’altro ieri, ma non sanno mai un cazzo su quello di domani perché una cosa così non si è mai verificata. Con i  meteorologi che prevedono una neve della madonna ma nessuno li ascolta: salvo poi cazziarli se la neve della madonna arriva davvero, perché non l’avevano urlato bene. Con l’albergo che aveva abusi edilizi, che un Pm voleva sanzionare mentre suonava la chitarra in un gruppo rock: sicché poi  è finito tutto prescritto ed i proprietari hanno fatto i cartelloni celebrativi per i tornanti della montagna, quella che poi è franata. Con la Prefettura che non crede a chi chiede soccorso. Con gli elicotteri dei Pompieri che non hanno i fari per il volo notturno: dunque, se succede qualcosa di notte, amen. Con le turbine da neve che devono arrivare da dove non c’è la neve. Con gli spazzaneve che tardano a spazzare la neve. Con lo Stato che non sa imporsi e fare sgomberare le zone terremotate. Con mezza regione senza luce per sei giorni, ed al settimo la luce ritorna ma solo per alcuni comuni, così negli altri possono continuare a bestemmiare al lume di candela.  Con i cantanti che non sono finiti sotto la slavina e devono dirlo in diretta tv. Con la Protezione Civile che ha un Capo che parla ed una Portavoce che parla: poi parla anche il Commissario alla ricostruzione, così dopo siamo a posto. Con l’aria da caravanserraglio itinerante dei convogli dei soccorsi, fermi  perché la neve li blocca in una zona dove erano anni che non vedevano una neve così:  e pensare che ci nevica praticamente tutti gli anni. Con la voglia fortissima di mandare a fare in culo chi aveva detto che viviamo in un paese bellissimo e che siamo fortunati. Se non fosse che è morto da tempo.

State bene.

Ghino La Ganga

 

 

” Una nuova tempesta si sta abbattendo nel Padovano dove la parrocchiana che aveva denunciato don Andrea Contin, l’ex parroco di San Lazzaro indagato per violenza privata e favoreggiamento della prostituzione, ha lanciato l’allarme che durante le orge partecipavano anche altri preti. Nessun indagato al momento ma la procura vuole vederci chiaro e ha commissionato ai carabinieri del maresciallo Alberto Di Cunzolo di trovare i sacerdoti, interrogarli e ascoltare la loro versione dei fatti. Come riporta il Corriere del Veneto la magistratura è stata bloccata dai Patti Lateranensi e l’autonomia della Diocesi, problema riscontrato quando la Curia padovana si è rifiutata di consegnare i fascicoli del Tribunale Ecclesiastico Diocesano all’Arma.Intanto don Andrea, che aveva sostituito don Paolo Spoladore spretato dal Vaticano per un figlio che il tribunale gli ha riconosciuto, da lunedì ha un nuovo avvocato, il penalista Gianni Morrone, subentrato al collega Michela Godina. Il sostituto procuratore Roberto Piccione ha nel frattempo incaricato l’ingegnere Nicola Chemello di aprire il pc e i dvd di don Andrea e ha a disposizione novanta giorni di tempo per visionare e fare una relazione sui dvd con i nomi dei papi dati dal prete dove sono filmate le orge e dove si capirà se era effettiva la consegna del denaro da parte degli uomini che partecipavano agli incontri.” 

 

(Estratto da Il Giornale di oggi, articolo di Enrica Iacono, con link interno al Corriere del Veneto, articolo di Nicola Munaro. Che aggiungere? Beh, in certe comunità si fanno davvero poche chiacchiere. Papa Bergoglio dovrebbe tenerne conto. State bene. Ghino La Ganga)

Archistà.

gennaio 16, 2017

Stefano Boeri

Stefano Boeri

 

Leggo su La Stampa l’intervista a Stefano Boeri. Gli hanno commissionato il piano regolatore di Tirana. Lo ha appena ultimato, dopo avere indetto in loco alcune consultazioni pubbliche da lui definite Leopolde. Dice di avere recuperato – ( ma “non c’è stato imbarazzo“,  sic) –  le idee urbanistiche del ventennio fascista, epoca  nella quale l’Italia esportava qualità urbana .  Afferma che l’Albania è più avanti dell’Italia. Attacca l’attuale politica culturale del comune di Milano. Sostiene che per rilanciare Milano ci vorrebbe un’Olimpiade ma innovativa, in scala macroregionale con Torino e magari anche con Genova. Chiudo il giornale.  Provo un  senso di miseria totale.

State bene.

Ghino La Ganga

Νέμεσις.

gennaio 12, 2017

Giuliano Poletti

Giuliano Poletti

Credo sia davvero sgradevole accorgersi che a minacciare tuo figlio non è uno di quei giovani emigrati che in genere disprezzi, ma uno di quei pensionati tuoi coetanei che in genere vezzeggi.

State bene.

Ghino La Ganga

Tra gli spiati.

gennaio 10, 2017

 

Scusate, non ci arrivo: qualcuno mi spiega l’utilità di spiare Cicchitto, Fassino e Capezzone?

State bene.

Ghino La Ganga