Censurati sinistri.

settembre 5, 2017

 

Apri il sito di quello che si autodefinisce l’unico, vero centro sociale di sinistra in città.

Non ci trovi una riga, dico una, sul caso del sedicente mediatore culturale di Bologna, né sull’arresto dei quattro stupratori di Rimini.

Non una riga che spieghi qualcosa, tenti un pensiero, dia un’interpretazione, esprima una posizione.

E pensare che si diceva la censura fosse una cosa di destra.

State bene.

Ghino La Ganga