Incongrui.

gennaio 2, 2019

 

 

“Oh”.

“Eh.”

“Senti: te sei tifoso nella curva dell’Inter?”

“Magari. Non ho un imponibile sufficiente. Guadagno troppo poco. E tu?”

“No, non posso: non sono laureato in sociologia né in ingegneria. Non sono proprio laureato, ecco.”

“Capisco. Senti, ma sei credente cattolico?”

“Sì, ma mi sta sul cazzo mezzo mondo. Quindi, a sentire quello là, non posso più esserlo. Mi devo dichiarare ateo.”

“Vero. Pure io mi trovo nelle stese condizioni. In pratica: siamo dei poveracci e non possiamo detestare nessuno.”

“Proprio così. Dunque finiamo atei e senza calcio.”

“Senti: magari non è poi così male.”

“Già. Hai visto mai? Dai, ci sentiamo. Ciao.”

“Va bene. Ciao.”

(In sottofondo suggerisco: Celestal, Old School Romance. State bene. Ghino La Ganga)