Sentite, la butto lì: e dare subito l’incarico a Rovazzi?

State bene.

Ghino La Ganga

Trent’anni.

dicembre 7, 2016

 

 

Poi all’improvviso oggi ti viene in mente che a dicembre 1986 l’ultima settimana prima delle vacanze di natale eri a Bologna all’Università dopo pranzo avevate acceso il televisore portatile in bianco e nero su Mtv passava Don’t Stand so Close dei Police nella versione rifatta quell’anno  non ricordi chi aveva detto a mezza voce ci pensate che sono già passati sei anni da quando è uscita la prima volta nel 1980 ed un altro aveva detto sì ma alla fine mica sono stati male questi sei anni, su.

(State bene. Ghino La Ganga)

Cambiando i fattori.

dicembre 6, 2016

 

Non mi si leva dalla testa l’idea che, se al governo ci fosse stato uno qualsiasi dei movimenti, comitati, partiti o frazione di partiti che oggi rivendicano la vittoria del no, ed avesse avanzato una qualsivoglia proposta abrogativa di qualsivoglia parte disponibile della Costituzione, il risultato del referendum sarebbe stato esattamente lo stesso.

State bene.

Ghino La Ganga

Ovunque Lapi.

novembre 30, 2016

La vicenda di Lapo Elkann conferma una delle paure della nostra gente: quella di vivere in un paese senza capo né coda, simile ad una squadra di calcio per pazzi esibizionisti della quale uno degli eredi di casa Fiat è la punta, mentre il più compassato Gianluca Vacchi è il libero posto a guardia della difesa. Che l’epoca sia stramba l’abbiamo capito da tempo: resta però da intendere cosa abbia fatto degenerare definitivamente i pensieri di persone danarose, giunte a complicarsi bizzarramente da soli una vita che potrebbe essere facile per loro, e magari pure non irritante per gli altri. Il resto del paese si barcamena infatti come può, tra soldi che non ci sono e scadenze da onorare, in preda a crisi e depressioni scatenanti gli effetti distruttivi che purtroppo leggiamo ogni giorno o quasi. Molti scappano all’estero per trovare una speranza che qua , ormai, esiste soprattutto nelle frasi di un fiorentino che tra meno di una settimana si gioca tutto, e fuggire dalla disperazione di un ligure, il quale forse si è reso conto solo ora di che movimento ha messo insieme. Da tempo sostengo non esista una parte sana del paese: scappare da esso ed andare altrove può essere una soluzione, fino a che  non ti raggiunge un Lapo pure lì.

State bene.

Ghino La Ganga

Cofa contiene.

novembre 29, 2016

 

Fcufate, io adeffo fono confufo che non fo bene cofa fare, con ‘fta ftoria delle firme falfe che fcappa fuori proprio adeffo, che mi ero convinto cofa votare domenica proffima . Infomma io adeffo fono molto confufo, perchè le cofe me le devono fpiegare bene, fennò mica capifco e dopo fui focial mi perdo. Infomma, io foprattutto non ho capito bene una cofa: il movimento cinqueftelle contiene o no l’olio di palma?  

(Ftate bene. Ghino La Ganga) 

 

 

 

(State bene. Ghino La Ganga)

Ni.

novembre 24, 2016

 

Vorrei votare No, e mi viene in mente la faccia rincoglionita di Onida mentre gli comunicano l’esito negativo del suo inutile ricorso contro il referendum. Vorrei votare Sì, e mi viene in mente la faccia atroce di Romeo Castellucci mentre dice che lui voterà sì, e già che c’è  si paragona a Carmelo Bene e Caravaggio. Vorrei dunque votare No, e mi si para innanzi la faccia dei Cinquestelle di Palermo e Bologna intenti a ricalcare le firme. Sfinito penso di nuovo al Sì, e mi si materializza  l’immagine della  Pinotti in divisa da Lupetto Agesci. Mi butto ancora sul No:  dall’ipotalamo scappa fuori Brunetta a farneticare sul ruolo dei comitati. Sbando sul Sì: il sorriso ebete e barbuto di Ceccanti, ex Fuci, mi fa controsterzare con violenza.  Bisogna che mi fermi: dove mi giro c’è un disastro che supporta una scelta. Che so, magari alla fine voto Ni.

State bene.

Ghino La Ganga