Si sente.

ottobre 24, 2013

Angela Merkel

Angela Merkel

 

 

“Oh.”

“Eh.”

“Barbara è incazzata nera con te.”

“Lo so. E’ per via del fatto che ho sentito le sue telefonate.”

“Appunto. Dice che tu la intercettavi. Che sai tutto di lei.”

“Ma che intercettare e sapere. Basta mettersi sotto casa sua. Quando è al telefono,  urla come una matta.  Tiene anche le finestre aperte, perché c’ha ‘sta mania del ricambio d’aria continuo. Estate e inverno, lei lascia le finestre aperte per ore. Uno passa di lì e sente tutti i fatti suoi.”

“Sì, ma se uno passa di lì e per caso mentre va da qualche parte, ne sente solo qualcuno,  dei fatti suoi.”

” Guarda che sotto casa sua ci si ferma per forza. Abita davanti al parco, quella scema. Sai quanta gente porta lì il cane a sgambare e sente tutto?”

“Tu mica hai il cane da far sgambare, scusa.”

“Come no? L’ho preso apposta tre  mesi fa. Dài, ci sentiamo. Ciao.””

“Ah. Ecco. Ciao.”

(In sottofondo suggerisco: Propaganda, Dr. Mabuse . State bene. Ghino La Ganga)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: