Le colline degli ottanta.

giugno 22, 2013

Rimini vista da Vergiano

Rimini vista da Vergiano

Sono le tre di notte è luglio ottantaquattro stai tornando a casa decidi di passare in centro a Rimini fai via Dante a manetta tanto in centro d’estate a quell’ora non c’è nessuno invece nessuno ‘sto cazzo vedi davanti al Duomo cinque figure umane tue simili freni uno si stacca dal gruppo lo riconosci bene è Guido corre in mezzo alla strada davanti al cofano ti ferma urlando Ghino cazzo fermati! viene al finestrino ti afferra quasi ti abbraccia dice è il cielo che ti manda siam senza macchina e qui non passa più un autobus rispondi  te credo son le tre di notte non fai in tempo ad aggiungere altro lui dice dai ti prego portaci a casa fa segno di salire agli altri che sono la Roby la figa con la Fede la strafiga con Massimo il fighetto e Fabio il coglione dunque in macchina sarete in sei che non si può nemmeno tu borbotti vabbè tanto state tutti qui vicino in effetti non capisci perchè debbano salire tutti in macchina ti sembra abitino tutti lì a poca distanza e poi che bisogno avevano dell’autobus è in quel momento che Guido che è salito dietro di te dice andiamo nella casa di campagna della Roby dopo Vergiano dici stai scherzando e lui dice per niente andiamo tutti a dormire lì ridacchiando ridacchiano anche gli altri uscite dal centro fate la Marecchiese a manetta direzione Vergiano tutti ridono Guido dice ma come cazzo è che alle tre di notte eri da solo in centro eh? Quando gli dici che andavi a casa e stavi solo facendo un giro più lungo lui ride ridono anche gli altri sì sì un giro lungo sa il cazzo dove andavi tu Massimo che è davanti accende la radio sintonizza una nota stazione bolognese dice uh senti che bella roba passano di notte questo bel funky soul americano che a me tutta ‘sta wave m’ha rotto alla finfine non fai neanche in tempo a confutare mentre girate e iniziate a  salire la collina perchè ormai siete arrivati alla casa di campagna della Roby tutto buio ma la Roby sa dove stanno le chiavi nascoste dove sta l’interruttore delle luci esterne si illumina tutto è affascinante lei apre gli altri la seguono la Roby si gira dice dài entra anche tu che beviamo qualcosa Guido si mette in mezzo e dice no invece Ghino è stanco e va a casa vero Ghino? prima che tu possa obiettare lui ti mette un braccio sulle spalle ti allontana e sussurrando dice senti Ghino hai già capito la situazione ce le dobbiamo scopare e siamo già in tre contro due che all’ultimo s’è aggiunto anche quel coglione di Fabio insomma siamo proprio al limite tu capisci non eri previsto però grazie del passaggio ci vediamo al mare ti devo un favore ciao ciao ciao ora vai a casa dài fai il bravo tu abbozzi saluti declini l’invito della Roby riverisci sali in macchina imbocchi la discesa verso la Marecchiese comincia già a vedersi il chiaro dell’alba ti viene quasi da ridere anzi dici proprio : pigliamola a ridere, va’.

(In sottofondo suggerisco: Arnie’s Love,  I’m out of your life.  State bene.  Ghino La Ganga)

4 Responses to “Le colline degli ottanta.”

  1. uoitiua Says:

    beh, e dopo aver usato l’artiglieria ti ha ricambiato la cortesia? in altre parole si è sdebitato o ti devo ancora quel favore?

    • anskijeghino Says:

      per Uoitiua:
      col piffero. Non s’è mai ben chiarito se nel suo pensiero il favore consistesse nel passaggio in auto, o nell’essermi levato dai coglioni: entrambe obbligazioni naturali sostanzialmente non restituibili, come ben saprai.
      Stai bene.
      Ghino La Ganga

  2. pio Says:

    sei proprio un bravo ragazzo io in quegli anni avevo già capito come andava da quelle parti e giravo col vaffanculo sempre carico in tasca


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: